Project Description

  • Start date: 01/01/2014
  • End date: 31/12/2015
  • Duration (months): 24

Folkture copy

google_play

  • Total budget: € 1.099.700 
  • Lab Budget: € 200.000
  • Numero di partner: 4
  • Partner: Apphia srl, CICII – Università del Salento, Eka srl, DemetriX srl.
Constatando la diffusione sul territorio nazionale di eventi culturali (in modalità di fruizione diretta), il progetto si propone di migliorare l’esperienza di fruizione della cultura immateriale locale e sperimentare soluzioni ICT utili ad una mediamorfosi degli eventi-spettacolo in incubatori creativi di storie in cui i saperi antichi dialogano con quelli contemporanei, si conservano e allo stesso tempo si tramandano, in un giusto equilibrio tra storicità, innovazione e creatività.

Punta ad affrontare la problematica del documentare il bene culturale intangibile per trasmetterlo alle future generazioni e intende fornire una risposta alla necessità di supportare le amministrazioni e gli enti sugli aspetti legati alla gestione degli eventi relativi al patrimonio demo-antropologico; inoltre, vuole andare incontro alle esigenze dell’industria culturale legata a questi eventi, favorendo la crescita economica e la valorizzazione del territorio.

 

I sintesi, Folkture è una piattaforma di supporto alla fruizione e alla certificazione del Bene Culturale Immateriale per:

  • La creazione di una prospettiva di fruizione e valorizzazione dei BCI supportata da ICT;
  • La creazione di documentazione correlata al BCI attraverso crowdsourcing e storytelling;
  • Lo sviluppo di una metodologia di rappresentazione di espressioni di identità culturale collettiva;
  • La creazione di percorsi di fruizione basati sulla interdipendenza fra il BCI, BC, e i beni naturali;
  • La creazione di modelli di Social Networking orientati alle interazioni tra i fruitori del BCI;
  • La rilevazione diretta dal campo dello stato dell’evento per analisi e supporto decisionale;
  • La trasposizione dall’ambito industriale dei concetti di business process modeling.
Il progetto ha previsto la progettazione e lo sviluppo di una piattaforma basata su tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Information and Communications Technologies, ICT). Sono stati progettati e sviluppati servizi e applicazioni WEB e Mobile opportunamente integrati tra loro ed ottenuti attraverso la definizione di vari modelli e motori. I servizi della piattaforma sono relativi ai seguenti moduli:

NAVIGATORE DELLA TRADIZIONE POPOLARE

Servizio WEB con relativa applicazione per end point mobili e relative interfacce grafiche. Consente la fruizione aumentata del Bene Culturale Immateriale.

BOOK VIRTUALE

Applicazione basata su modelli e tecnologie semantiche per l’aggregazione delle esperienze vissute dagli utenti (fotografie, video, racconti..). Consente la catalogazione del BCI ai fini della certificazione UNESCO.

MODULO SOCIALE CULTURALE

Servizio ICT di condivisione di informazioni e materiale multimediale. Consente l’interazione tra gli utenti, la fruizione dell’evento a distanza, il monitoraggio della sicurezza dell’evento, l’analisi di impatto.

Gli strumenti ICT della piattaforma sono fruibile attraverso applicazioni WEB e Mobile. Tra queste, l’app de “La Notte della Taranta 2015” ha proposto uno standard innovativo di documentazione e fruizione del patrimonio culturale. L’app, per Android e iOS, gratuita, ha supportato il Festival itinerante salentino “La Notte della Taranta” per tutta la sua durata ed è scaricabile dagli store.

Attività di ricerca e sviluppo sul fronte della semantic analysis, della social network analysis, della metodologia scientifica di rappresentazione dei BCI per la loro conservazione e riconoscimento ai sensi della Convenzioni UNESCO, delle caratterizzazioni ontologiche legate al Tarantismo, dei modelli e motori semantici e dei modelli di interazione Sociale Culturale tra fruitori del bene culturale immateriale, della definizione dei requisiti della piattaforma, dei decision support system previsti, dei processi di fruizione, del gaming e dell’analisi di impatto.
Strumenti e tecnologie per:

  • La navigazione per il supporto all’utente negli spostamenti verso/nelle aree di fruizione dell’evento immateriale;
  • Il Decision Support System;
  • la Navigazione Aumentata;
  • il Ticketing;
  • il BPA – Business Process Analysis basato su standard BPMN – Business Process Modeling Notation;
  • il BPMS – Business Process Management Systems;
  • la catalogazione semantica;
  • il Social Networking;
  • il tagging;
  • i database relazionali e non relazionali;
  • le comunicazioni in Real Time.

Per maggiori informazioni si prega di contattare: Francesco Pettinato (francesco.pettinato@unisalento.it)