Project Description

  • Start date: 01/09/16
  • End date: in progress

GENEO 1

  • Numero di partner: 4
  • Partner: LILT Provinciale, Università del Salento (DII), ASL Lecce, Provincia di Lecce
Negli ultimi anni sta assumendo crescente interesse la valutazione del rischio associato alla presenza nelle matrici ambientali di sostanze ad attività genotossica (sostanze che interagiscono con il DNA degli organismi viventi causandone la perdita strutturale e funzionale dello stesso). In concomitanza con l’incremento della concentrazione di sostanze genotossiche nell’ambiente si osserva un parallelo incremento di patologie correlate quali tumori, allergie, sindromi autoimmuni. Il progetto GENEO ha l’obiettivo di definire, sviluppare e modellare metodiche e processi per sistemi di valutazione delle correlazioni tra genotossicita’ dei suoli e neoplasie in aree a rischio per la salute umana.
  • Valutazione delle correlazioni tra la genotossicità delle aree a rischio ambientale e l’incidenza e la prevalenza dei tumori nelle popolazioni residenti in tali aree. Questo risultato permetterà di avere un database che ci permetterà di conoscere il legame tra inquinamento ambientale e aumento dei tumori nelle aree a rischio.
  • Rappresentazione cartografica dei dati di correlazione tra aree a rischio, tipologia di contaminanti, tipologia e incidenza di patologie tumorali per il supporto alle attività di screening precoce.

Il progetto sviluppa tematiche e competenze relative agli effetti sanitari dei fattori di rischio ambientali. Infatti tale progetto viene incontro alla necessità del SSN di disporre di strumenti di analisi e di prognosi ambientale da utilizzare in programmi di screening e di identificazione di aree a rischio. Al tal fine, infatti, il progetto presentato vuole rispondere in particolare alla necessità di disporre di competenze relative allo studio e alla misurazione di fattori di rischio ambientali per la salute umana al fine di istituire indagini e attività di prevenzione mirate nell’ambito delle aree a rischio.

Le attività riguarderanno la valutazione e l’elaborazione dei dati genotossici nonché lo studio dei processi e delle correlazioni tra tali dati dall’altro la progettazione e lo sviluppo di un “sistema di supporto alla decisioni” che permetta di intersecare tali dati sia con i database esistenti sia con strumenti per la georeferenziazione. Tale strumento permetterà di correlare i dati con l’incidenza e la prevalenza dei tumori sui territori analizzati definendo le aree a maggiore incidenza e le aree a minore incidenza. Questo consentirà di suggerire successivi interventi di prevenzione mirata.

Per maggiori informazioni si prega di contattare: Antonio Calisi (antonio.calisi@unisalento.it