Project Description

  • Start date: 01/01/2014
  • End date: 31/12/2016
  • Duration (months): 36
  • Total budget: € 12.737.000
  • Lab Budget: € 800.000

  • Numero di partner: 8
  • Partner: Alenia Aermacchi S.p.A., DTA Scarl, AVIO S.p.A., ENGINSOFT S.p.A., Consorzio CETMA, Università del Salento – Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Politecnico di Bari – Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management, SALVER S.p.A.
Il progetto SPIA prevede di investigare soluzioni strutturali innovative (sia progettative che produttive) per gli impennaggi ed il tronco di coda della fusoliera di un velivolo di tipo regionale. Si svilupperanno tecnologie di fabbricazione in grado di accrescere il vantaggio competitivo risultante dall’impiego dei materiali compositi.

Uno degli scopi del progetto è quello di realizzare un radicale miglioramento delle performance del processo produttivo attraverso la progettazione, l’implementazione e la sperimentazione sul campo di metodologie e tecnologie legate al paradigma della fabbrica intelligente.

In particolare gli obiettivi del progetto sono:

  • Definire metodologie knowledge-based a supporto del processo di manufacturing applicando approcci FBM (Feature Based Manufacturing).
  • Sviluppare un ambiente in grado di garantire la disponibilità e l’accesso ai dati di manufacturing direttamente dalle postazioni della linea di produzione.
  • Sviluppare una piattaforma integrata multi-disciplinare a supporto delle simulazioni e dei processi produttivi basata su tecnologie di digital mock-up (DMU), realtà virtuale e digital manufacturing.
  • Definire metodologie e strumenti knowledge based per la gestione e l’integrazione dei dati di simulazione e test.

  • Prototipo di un sistema KBM (Knowledge-based Manufacturing) che sulla base di un set di regole definite a priori (standard e best practices aziendali) e della geometria riconosciuta sul modello CAD (feature) automatizza la creazione dei processi manufacturing, creando un forte legame tra progettazione e produzione.
  • Progettazione e implementazione di un’infrastruttura integrata HW/SW per l’identificazione ed il tracciamento di parti e attrezzature coinvolte nei processi manufacturing, che metta a disposizione della linea produttiva i dati necessari, con una conseguente riduzione di costi e inefficienze dovute a disallineamenti tra ingegneria e processo di fabbrica.
  • Sviluppo di una piattaforma multi-disciplinare per la simulazione ed progettazione ingegneristica collaborativa, che integra sistemi ingegneristici aziendali per la gestione dei dati di prodotto (PDM), dei dati relativi ai test fisici (TDM) e dei dati relativi alle simulazioni ingegneristiche (SDM) a tecnologie di digital mock-up (DMU), realtà virtuale e digital manufacturing.
  • Definizione di un cruscotto ingegneristico a supporto delle attività dell’ente di Ingegneria, in grado di presentare e relazionare tra loro dati di simulazione (CAE) e dati di test.

  • Analisi delle problematiche industriali e delle possibili soluzioni;
  • Scouting tecnologico e Benchmarking di strumenti commerciali;
  • Analisi dei requisiti e sviluppo di soluzioni;
  • Sviluppo di metodologie;
  • Integrazione di piattaforme e sviluppo di interfacce per lo scambio dati;
  • Testing del sistema.

  • PLM (Product Lifecycle Management) (es. Teamcenter),
  • CAD – CAM (es. Siemens NX),
  • Bunisness Process Management (BPM),
  • Digital Mock-up (es. Teamcenter Visualization Mockup, Esi IC.IDO),
  • Virtual Reality,
  • Tecnologie RFID,
  • Piattaforme PDM, TDM e SDM,
  • Engineering analytics (es. Exalead, HiQube).

Per maggiori informazioni si prega di contattare: Mariangela Lazoi (mariangela.lazoi@unisalento.it)