Project Description

  • Start date: 01/10/2018

  • End date: 14/04/2020

  • Durata (mesi): 18

  • Total budget: € 2.230.000

  • Lab Budget: € 190.000

  • Numero di partner: 7

  • Partner: Wide Pilot srl, Università del Salento, ENSU, Ingegneria dei sistemi, CNR, Fondazione CMCC, ISALIT srl.

Il progetto intende contribuire alla riduzione dei rischi per la salute dell’uomo e dell’ambiente derivanti dalla presenza di inquinanti sul/nel suolo, nell’aria e nell’acqua, con la realizzazione di un sistema di soluzioni per il monitoraggio ambientale avanzato. L’obiettivo sarà raggiunto con il perseguimento dei seguenti obiettivi specifici finali: 1. Migliorare le tecnologie utili a mappare la presenza di agenti inquinanti per costo, dimensioni e limiti di capacità di acquisizione dati; 2. Ridurre i tempi di identificazione di inquinanti e rifiuti dispersi sul/nel suolo o presenti in acqua e aria; 3. Ridurre i rischi per gli addetti ai lavori durante le operazioni di rilevazione degli inquinanti; 4. Supportare le decisioni di stakeholder/decision-maker in fase di programmazione degli interventi di mitigazione.

Gli obiettivi specifici verranno raggiunti attraverso l’esecuzione di attività volte a:

  1. realizzare prototipi di sensoristica miniaturizzata, ove possibile, a basso costo per l’acquisizione dei dati su inquinanti dispersi nell’ambiente, da installare su Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto (SAPR, comunemente detti droni) e boe galleggianti;
  2. sviluppare metodologie di rilevazione e analisi dati per identificare per via aerea i punti di interramento o dispersione di inquinanti o rifiuti sul suolo senza effettuare scavi;
  3. sviluppare modellistica previsionale di diffusione inquinanti in acqua, basata su un approccio topologico, utilizzo di modellistica oceanografica ad alta risoluzione;
  4. ideare modelli/soluzioni software che acquisiti i dati dai sensori realizzino un Decision Support System (DSS); e) generare nuovi servizi, anche in cloud, a supporto degli utenti (gestione real time dei dati, sistemi early warning).

Inoltre, si effettueranno attività test e validazione dei prototipi e pilot operativi per la dimostrazione dei sottosistemi realizzati.

Lo svolgimento delle attività sopra esposte consentirà di generare un sistema di soluzioni, operanti in maniera distinta e complementare in tutti e tre gli ambiti di riferimento ambientale (marino, aereo e del suolo).

L’università del Salento è coinvolta nel progetto con il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione e il Dipartimento di Matematica e Fisica (DMF).

Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione. Definizione e modellazione dei processi con riferimento ai sistemi di rilevazione in ambito terrestre-aereo basati su droni; pianificazione di missione per scansione ottimale di una data area/regione; sviluppo tecniche di ri-pianificazione autonoma di traiettoria; analisi tecniche di georeferenziazione per misure con sensori direzionali o ottici; realizzazione di un sistema di supporto alle decisioni (DSS) a supporto delle missioni di monitoraggio.

Dipartimento di Matematica e Fisica (DMF), lab. di Aerosol e Clima (A&C). Sviluppo e realizzazione campionatori di particolato atmosferico miniaturizzati per montaggio su droni; caratterizzazione chimico-fisica di particolato atmosferico per individuare e caratterizzare inquinanti quali OC ed EC.

Per maggiori informazioni si prega di contattare: Francesco Pettinato (francesco.pettinato@unisalento.it)